Via imbriani, 105 - Via Torino, 24 - Barletta (BT)+39 339 3551455studiosteoterrone@libero.itStudio di Osteopatia

Le manipolazioni dei visceri

Sicuramente, tutti concordiamo sul fatto che organi e visceri in buona salute posseggono un “movimento fisiologico” dettato da quel “Direttore d’Orchestra” che può essere considerato il Diaframma. Tale movimento, però, non è casuale ma è condizionato da quelli che sono i mezzi di fissazione dei vari organi rispetto alla struttura (colonna vertebrale, torace, ecc.) e tra loro medesimi.
Dallo studio dell’Anatomia sappiamo, per es., che  il Fegato è adeso al Diaframma tramite delle pliche peritoneali dette Legamento Coronario, al centro, e Legamento Triangolare destro e sinistro. Similmente, lo Stomaco è in relazione col Diaframma tramite il Legamento Gastro-frenico e con il Fegato tramite il Piccolo Epiploon e così via.  Vediamo ora come delle”alterazioni” organiche possano generare problematiche somatiche in altri distretti corporei.
Manipolare gli Organi Interni significa agire sulle linee di forza gravitarie cui è sottoposto l’essere umano e modificare positivamente le pressioni interne intra-toracica e intra-addominali.
Per es., già un’epatite o altra disfunzione metabolica del fegato fa si che il suo parenchima si avvicini maggiormente al peso reale dell’organo(solitamente in un adulto grazie ai giochi pressori il fegato ha un peso fisiologico intorno ai 400gr, ben inferiori al suo peso reale pari a 1500 gr). Questo aumento di peso si traduce in un aumento pressorio del fegato sul rene dx che si trova attaccato al di sotto. Analogamente, l’aumento pressorio si propaga allo psoas dx sul quale “poggia” il rene. Attraverso lo psoas passano rami del plesso lombare nonché il nervo femorale che a livello del ginocchio si chiama nervo safeno, che di conseguenza viene irritato scatenando dolori “incomprensibili” a livello inguinale e/o della faccia interna del ginocchio a dx.
Analogamente, la Capsula di Glisson, membrana connettivale che lo avvolge, è innervata dal nervo frenico di dx le cui emergenze si trovano a livello delle vertebre cervicali inferiori (c6-c7). Ecco perché un dolore  delle cervicali basse a dx e/o di d7-d8, che nel Sistema Nervoso Ortosimpatico corrispondono proprio al Fegato, e la positività del Test specifico, ci porteranno a Manipolare il Fegato per risolvere il problema. In questi casi i classici trattamenti strutturali e/o di medicina fisica non daranno risultati.
Lo stesso tipo di ragionamento e collegamento lo troviamo in tutti gli organi del corpo, ecco perché l'Osteopatia si differenzia da latre discipline olistiche, perchè all'interno del suo bagaglio tecniche contempla le Manipolazioni Viscerali che permettono di risolvere problemi difficilmente risolvibili diversamente.
 
in La Terapia manuale
on 14 Agosto, 2016
Creato: 05 Maggio, 2019
Ultima modifica: 05 Maggio, 2019
Visite: 1878


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna