Via imbriani, 105 - Via Torino, 24 - Barletta (BT)+39 339 3551455studiosteoterrone@libero.itStudio di Osteopatia

Le cause viscerali nelle cervicalgie

in La Terapia manuale
on 28 Gennaio, 2015
Creato: 08 Gennaio, 2015
Visite: 1742
E' abbastanza frequente nella pratica quotidiana affrontare problemi, più o meno importanti, a livello del rachide cervicale.  Ciò che invece è meno conosciuto, è l'influenza del "Sistema Viscerale", in generale, e dell'esofago-stomaco, in particolare, in tali problematiche.
Questo a causa delle inserzioni anatomiche di tali organi. In particolare, in caso di Ernia Iatale, le trazioni a-fisiologiche generate da una modificazione della pressione endotoracica.Infatti, anatomicamente l'esofago ha inserzione a livello della 5^ e 6^ vertebra cervicale(C5-C6). Le radiografie e le risonanze di persone che soffrono di dolore cervicale cronico mostrano, il più delle volte a questo livello, schiacciamenti tra i corpi vertebrali, protusioni discali o ernie vere e proprie. 
E' quindi fondamentale, affinchè il trattamento sia efficace e duraturo, intervinire a livello viscerale, cercando di aiutare il corpo a ripristinare i fisiologici livelli di pressione sopra e sotto diaframmatica.  Di solito sono sufficienti tra i tre e i quattro trattamenti  per ottenere un risultato positivo. Va da se, che lo stesso trattamento sia indicato ed efficace in caso di ernia iatale o reflusso esofageo.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna