Via imbriani, 105 - Via Torino, 24 - Barletta (BT)+39 339 3551455studiosteoterrone@libero.itStudio di Osteopatia

Il whiplash injury ovvero il colpo di frusta

by Ettore Terrone
in News
on 10 Gennaio, 2021
Creato: 10 Gennaio, 2021
Visite: 27
Il colpo di frusta è un termine non medico utilizzato per indicare una lesione in iperestensione del rachide cervicale quando, stando in auto, si subisce un tamponamento posteriore posteriore da parte di un altro veicolo.
Di solito, il trauma è improvviso ed inaspettato per cui il collo è rilassato e in una frazione di secondo subisce una violentissima iperestensione posteriore per poi tornare rapidamente in avanti. Il corretto posizionamento dei poggiatesta può diminuire sensibilmente l'entità dei traumi che si verificano a carico di ossa, legamenti e nervi. Anche se radiologicamente non si apprezzano lesioni di tessuti ossei e legamentosi, nel tempo si sviluppano tutta una serie di sintomi di malessere più o meno severi. Mal di testa, nausea, vertigini, dolori al collo sono alcuni dei problemi che possono verificarsi in seguito a un colpo di frusta da tamponamento.
Un altro problema meno conosciuto dovuto a questo tipo di incidenti è la comparsa del reflusso esofageo. Infatti, durante l'iperestensione cervicale, l'esofago viene stirato violentemente verso l'alto scivolando attraverso lo jato diaframmatico. Questa alterata posizione dell'esofago determinerà la tendenza del L.E.S. (lo sfintere esofageo inferiore) a rimanere aperto causando reflusso di liquidi dallo stomaco in alto verso l'esofago. Abbiamo già parlato, in un altro post, di questo problema e di come la terapia manuale può essere utile per cercare di risolverlo.
Tornando al whiplsh injury, sarebbe opportuno che chiunque ne fosse vittima, fatti i dovuti accertamenti onde esculdere lesioni anaomiche, segua un percorso di trattamenti manuali onde ripristinare il fisiologico equilibrio e prevenire la comparsa di sintomi e dolori più o meno importanti, questo perchè è stato dimostrato come già ad una velocità di  50km/h le forze che agiscono sugli occupanti delle autovetture sono molto elevate ed in grado di fare anche seri danni.
 
 
 
 
Biliografia  : Netter's Clinical Anatomy, 2^ ediz Elsevier 2010


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna